COMUNICATO STAMPA di presentazione della III edizione di African Summer School

25 aprile 2015
by admin

COMUNICATO STAMPA

African Summer School: l’Africa come protagonista della propria storia, tra economia e cultura

PALAZZO VECCHIO, FIRENZE – 22.04.2015: «Ci sentiamo a casa in tutta Italia, e anche a Firenze», ha dichiarato il Direttore di African Summer School, Fortuna Ekutsu Mambulu. È stata infatti la città fiorentina ad ospitare la presentazione e il lancio delle iscrizioni della terza edizione di African Summer School “Rinascimento africano e afro-business”, la scuola estiva veronese di alta formazione imprenditoriale, umanistica e culturale. «Per fare economia in Africa occorre conoscere anche la sua cultura. Mancava nel dibattito un punto di vista degli africani e per questo Ass ha deciso di portare in Italia esperti africani in grado di offrire un punto di vista alternativo», ha spiegato Mambulu. La scuola, che si svolgerà anche quest’anno a Villa Buri, dal 26 luglio al 2 agosto 2015, ricerca 50 candidati per mettersi a confronto con una nuova visione dell’Africa vista come opportunità e per passare dall’idea all’azione imprenditoriale e sociale, con un focus tutto africano e valorizzando le eccellenze italiane. Alla settimana formativa seguirà una successiva fase di tre mesi in cui gli studenti saranno impegnati nella stesura di elaborati finali, tesine umanistiche o business-plan. Il migliore progetto di business sarà premiato con una borsa di studio e accompagnato nella ricerca di finanziamenti.

Serena Perini, Presidente della Commissione Consiliare n. 7 Pari Opportunità, Pace, Diritti Umani, Relazioni Internazionali del Comune di Firenze, ha invece evidenziato il ruolo che la città fiorentina ha avuto nel Rinascimento italiano. «Firenze, che è stata nel passato la culla del Rinascimento, offrendo ospitalità a diversi artisti, ancora oggi porta nel mondo una vocazione di pace e dialogo», ha commentato Perini.

African Summer School 2015 affronterà quest’anno due filoni principali, il Rinascimento Africano e l’Afrobusiness, come ha illustrato Laura Fregi, vicedirettrice della scuola. Il Rinascimento come uno sguardo al passato ma anche al futuro, che mira a rompere il legame di sottomissione e contrapposizione con la civiltà occidentale, ponendo gli africani come soggetti in grado di immaginare il proprio futuro in modo autonomo.

Tre saranno i docenti principali del percorso didattico di 48 ore suddiviso in “Storia del fenomeno urbano in Africa”, “Storia delle idee politiche in Africa: sviluppo e rinascimento a confronto”, “L’imprenditoria nel contesto rinascimentale africano”, “Rinascimento africano nelle lingue e letterature africane”: il franco-angolano Jose Do-Nascimento, il togolese Mawuna Koutonin e il congolese Bienvenu Sene Mongaba.

La scuola, promossa dall’Associazione Africasfriends e patrocinata e realizzata mediante il contributo di Unar, Ria, ItalUil, Uil Verona e Comune di Verona, vanta la collaborazione di una ventina di partner. Tra le novità l’associazione spagnola di Bilbao Afric’Forum, con cui Ass intende lanciare una formazione europea nel 2016 e Quicibo, start up food che rappresenta già un caso di successo nell’imprenditoria giovanile, come conferma la sua selezione per il Padiglione Italia di Expo 2015. Quicibo, ha spiegato Carlo Tregambe, Responsabile Comunicazione e Marketing dell’azienda, darà all’African Summer School un contributo di knowledge per lo sviluppo di business nel settore food, puntando sulla diffusione di queste conoscenze e competenze in contesti africani. Anche Matias Mesquita, Presidente dell’Associação Angolana Njinga Mbande che ha reso possibile l’evento, sostiene con entusiasmo African Summer School. «Esiste una presenza africana nella storia rinascimentale di Firenze, che deve essere ricordata», ha sottolineato Mesquita, convinto dell’apporto che la scuola saprà dare alla costruzione di una conoscenza interculturale.

Ai fini dell’iscrizione è richiesto un contributo di partecipazione di 310 euro per tutta la settimana formativa, (380 euro in caso di pernottamento a Villa Buri). Le iscrizioni, aperte fino al 25 maggio 2015, saranno valutate dal Comitato di selezione della Summer School, che pubblicherà l’elenco ammessi l’8 giugno 2015.

Responsabile Ufficio Stampa

Serena Santoro

3476867023